Home Notizie Comunicati Stampa Anno 2000 Comunicato ufficiale SIMG sul codice etico Farmindustria

Comunicato ufficiale SIMG sul codice etico Farmindustria

3 minuti di lettura
0
92

La Simg ha intenzione di manifestare in modo concreto la protesta nei confronti del codice deontologico di Farmindustria, per tale motivo ti chiediamo di proporre una forma di dissenso che tu ritieni utile allo scopo. Per esempio: 

  • chiusura degli studi agli informatori per un periodo concordato

  • rifiutare dei gadget, 

  • rifiuto dei campioni di prodotti farmaceutici e dei depliant illustrativi . 

Le firme di adesione e le proposte vanno inviate a codicedeontologico@simg.it


"Farmindustria ha recentemente elaborato un nuovo Codice Etico che regola i rapporti con i medici nel campo dell'informazione e dell'aggiornamento del “farmaco”. 

La Società Italiana di Medicina Generale ritiene che il problema della formazione e dell'eticità del rapporto con l'industria sia di estrema rilevanza per la medicina generale italiana e, conseguentemente, per il SSN e per i cittadini.  

La SIMG ritiene che tale documento se da un lato tende ad eliminare alcuni comportamenti non corretti dall’altro contribuisce a rafforzare norme legislative gravemente lesive per la dignità dei medici generali, norme che prevedono due pesi e due misure nei rapporti con i medici italiani. 

La SIMG ritiene anche che il Codice Etico di Farmindustria distolga l'attenzione dai veri problemi della formazione e dell'aggiornamento dei medici di medicina generale, focalizzando l'attenzione sulla regolamentazione degli aspetti meno qualificanti, quali quelli turistico-conviviali, piuttosto che sulla qualità scientifica delle manifestazioni. 

Mentre è in corso la documentazione, attraverso la raccolta di firme, la crescente protesta dei medici, che da più parti chiedono anche la chiusura degli studi agli informatori scientifici delle aziende aderenti a Farmindustria, la SIMG

INVITA

il Ministero della Sanità, la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici, tutte le Associazioni della medicina generale, e Farmindustria, alla stesura di un documento, trasparente, costruttivo e privo di pregiudizi, sulla regolamentazione del rapporto tra industria e medicina generale.

 A questo scopo la SIMG si impegna a realizzare, in tempi brevi, un incontro pubblico con le componenti coinvolte, fiduciosa che da parte di tutti vi sia la volontà di trovare soluzioni chiare, eticamente corrette e non lesive della dignità dei medici generali.

Carica più articoli correlati
Carica ancora in Anno 2000

Leggi Anche

Lettera al Presidente FIMMG, Dott. Mario Falconi

Il Presidente Firenze, 7 Novembre 2000 Lettera aperta al Segretario Generale FIMMG Dott. M…