Home La Società Italiana di Medicina Generale ha rinnovato il Consiglio di Presidenza e l’Esecutivo Nazionale

La Società Italiana di Medicina Generale ha rinnovato il Consiglio di Presidenza e l’Esecutivo Nazionale

4 minuti di lettura
0
120

SIMG: CLAUDIO CRICELLI CONFERMATO PRESIDENTE

"VOGLIAMO REALIZZARE UN NUOVO MODELLO DELLE CURE PRIMARIE”

 "Siamo in grado di offrire prestazioni di alto livello a costi sostenibili. Devono essere utilizzati gli strumenti per misurare l’efficienza e la qualità del nostro lavoro”

 

Firenze, 5 giugno 2012 – Claudio Cricelli è stato riconfermato Presidente della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG) per il prossimo triennio. "La Medicina Generale è in grado di coordinare il rinnovamento delle cure primarie – spiega il dott. Cricelli –. Nel prossimo mandato verranno affrontati alcuni punti cruciali. L’importanza della nostra associazione è non solo nei numeri, oltre 7500 soci, ma soprattutto nelle competenze che dimostriamo nella nostra attività quotidiana. Siamo in grado di offrire prestazioni non solo di alto livello ma anche di costo adeguato e inferiore a quelle erogate da altri comparti. Siamo convinti che esistano ormai ampie evidenze a supporto della realizzazione di un modello moderno, efficiente ed efficace della Medicina Generale che evolva sviluppando le Cure Primarie e del territorio, grazie a un lavoro fondato sull’epidemiologia speciale delle condizioni cliniche, sulla presa in carico delle persone, sull’integrazione tra processi clinici e assistenziali e totalmente governato da un sistema di controllo di gestione e di management sanitario che verifichi l’efficienza allocativa e produttiva e l’equità delle prestazioni”.  
L’Assemblea nazionale elettiva della SIMG ha eletto per acclamazione il nuovo Consiglio di Presidenza, il Collegio dei Revisori dei Conti e dei Probiviri. Oltre a Cricelli, il Consiglio ha riconfermato per il prossimo triennio: Ovidio Brignoli (Vice Presidente/Presidente Fondazione SIMG), Raffaella Michieli (Segretario Nazionale), Luigi Galvano, (Tesoriere), Pierangelo Lora Aprile (Responsabile Segretariato Scientifico), Gaetano Piccinocchi (Responsabile Segretariato Organizzativo) e Alessandro Rossi (Responsabile Ufficio di Presidenza).
"I medici di medicina generale – continua il dott. Cricelli - hanno l’obbligo deontologico e giuridico di curare tutta la popolazione italiana, ma talvolta non posseggono l’informazione necessaria per il monitoraggio di terapie per patologie come il diabete mellito, la psoriasi, l’artrite reumatoide e i tumori. Anzi sono spesso impotenti di fronte a pazienti dei quali dovrebbero essere in grado di osservare l’evoluzione clinica, di monitorare efficacia e comparsa di reazioni avverse per farmaci poco conosciuti o addirittura totalmente sconosciuti.
Attraverso l’integrazione di strumenti tecnici per l’analisi epidemiologica e la valutazione dei risultati, stiamo realizzando un’infrastruttura definita Primary Care Governance System (PCGS) che avrà obiettivi gestionali, di eccellenza delle cure cliniche, di analisi dei costi e dei benefici prodotti”.

Ufficio stampa SIMG

Intermedia

030.226105

intermedia@intermedianews.it

Carica più articoli correlati
Carica ancora in 

Leggi Anche

Questionario per il Medico di Medicina Generale sulle fratture da fragilità ossea

Le principali criticità legate alle fratture da fragilità ossea riguardano il ritardo nell…