Home Indagini Coronavirus: indagine conoscitiva sulle strategie preventive attuate dai medici nelle prime fasi di presa in carico: triage telefonico e utilizzo di dispositivi di protezione

Coronavirus: indagine conoscitiva sulle strategie preventive attuate dai medici nelle prime fasi di presa in carico: triage telefonico e utilizzo di dispositivi di protezione

2 minuti di lettura
1
603

Gentili colleghe/i,
a pochi giorni dalla comparsa dei primi casi di Coronavirus in Italia, i medici di Continuità Assistenziale e di Famiglia sono in prima linea nel fronteggiare l’emergenza e continuano a svolgere quotidianamente il proprio lavoro visitando, ricevendo in ambulatorio e recandosi al domicilio dei pazienti.
Purtroppo sono poche le Aziende Sanitarie e le Regioni che hanno predisposto tempestivamente l’invio di idonei dispositivi di protezione individuali (DPI), molti sono i medici che si sono automuniti di DPI più o meno adeguati, tanti altri non sono dotati di alcuna protezione e, tuttavia, quasi quotidianamente si assiste ad aggiornamenti sulla diffusione dei contagi. Le schede di valutazione FIMMG-SIMG sono state diffuse pressoché in maniera uniforme in Italia, grazie anche all’integrazione delle stesse nei software gestionali dei medici di famiglia. Tuttavia, per una efficacia delle stesse, è necessaria la collaborazione dei pazienti ad attenersi alle misure preventive in primis il contattare telefonicamente il medico.
Con questa indagine si intende tracciare una panoramica a livello nazionale delle modalità di risposta dei medici e dei pazienti nell’adottare strategie preventive nelle prime fasi dell’emergenza.

Grazie della collaborazione
Dott.ssa Valeria Zurlo, SIMG Molise

 

ACCEDI AL QUESTIONARIO

Carica più articoli correlati
Carica ancora in Indagini

Leggi Anche

I Medici di Famiglia: siamo vicini e ci prendiamo cura della salute dei cittadini e del nostro Paese

Scarica il Manifesto in PDF …